BORGOSESIA

AVAS Borgosesia (Vc)
Sede:
349-0971013  avasborgosesia@virgilio.it Via Giordano, 26 – (13011) Borgosesia (Vc)
Presidente:
GIUSTINI  Tiziana

Borgosesia, Tiziana Giustini confermata ai vertici Avas

  Il direttivo Avas di Borgosesia

Tiziana Giustina confermata ai vertici dell’Avas. La presidente dell’associazione di volontariato borgosesiana eletta, per la terza volta, all’unanimità. Ad affiancarla nel nuovo direttivo, che resterà in carica fino al 2019, la segretaria Elisabetta Gianolio, Maura Crolla nel ruolo di tesoriera, e i consiglieri Dino Casarotti, Carla Tonella, Laura Camana, Enrica Savoini e Raffaella Biglia.

L’Avas, associazione volontari assistenza sanitaria, è presente dal 1989 sia in ospedale sia in casa di riposo a Sant’Anna: nata per volontà di un gruppo di borgosesiani, è ancor oggi attiva sul territorio grazie all’operato gratuito degli oltre ottanta volontari, per lo più donne, forza motrice dell’associazione.

Dalla fine dello scorso anno l’Avas cittadina fa parte della Conferenza di partecipazione aziendale dell’Asl di Vercelli le cui referenti sono Tiziana Giustini e Piera Goio Verri.


Avas, lo scorso anno volontariato per oltre 10mila ore


BORGOSESIA – Avas, l’instancabile dedizione verso il prossimo

La Avas è un’Associazione nata nel 1989 e opera in Casa di Riposo S. Anna a Borgosesia e nel locale nosocomio SS. Pietro e Paolo. Consta di una settantina di volontari su diversi reparti. L’attività si svolge in convenzione con l’ Asl 11. Attiva sul territorio, con il suo impegno e l’instancabile dedizione, partecipa a diverse manifestazioni durante l’anno, quali ad esempio: la Giornata dell’ Ammalato; la giornata di studio al Monastero di Bose. Questa è stata anche un’occasione per i volontari presenti  di rafforzare lo spirito di gruppo oltre che seguire una lezione di aggiornamento. A febbraio e marzo è stato organizzato e seguito l’annuale Corso di Formazione, tenuto dall’eccellente Dott. Marco Cattaneo. All’interno  dell’Avas opera il gruppo Nati per Leggere che intrattiene con favole e giochi i bambini durante le vaccinazioni in ambulatorio. «Facciamo animazione in Casa di Riposo – spiega la Presidente Tiziana Giustinioltre ad assistere il personale, aiutandolo durante l’orario dei pasti. Ci sono molti cambiamenti veloci nella società in cui viviamo e anche il volontario che si impegna ha bisogno di “migliorarsi” con diverse strategie, quindi dobbiamo lavorare molto sulle nostre motivazioni, sulla comunicazione tra noi all’interno del gruppo e sulla relazione d’aiuto. Fare volontariato è un percorso formativo che a volte porta a scoprire parti di noi sconosciute. “Ciò che importa non è ciò che avviene dopo il gesto ma ciò che avviene dentro chi compie il gesto”. La capacità di esprimere se stessi e di comprendere gli altri è lo strumento principale per costruire nell’Universo Umano la famiglia, l’amicizia, la professione e non ultimo il potenziale di crescita della persona. Credo che chi si avvicina al volontariato ha capito che offrire tempo e attenzione agli altri è ormai indispensabile alla vita di ogni uomo che sente l’impegno della sua presenza nella società».